top of page

Verso Potenza-Messina: Cosa aspettarsi dalla nuova ACR firmata Capuano



Terzultimo posto, peggior difesa del girone e soltanto cinque punti in otto giornate: la nuova avventura di Ezio Capuano non è delle più semplici, ma potrebbe essere una delle più avvincenti, ed è quella di far salvare l'ACR Messina e perché no, anche far sperare la piazza nei playoff.


Per sperare però, servono prima passi concreti, e a Potenza il nuovo allenatore potrebbe compiere il primo passo, in una sfida fra due squadre di certo non al vertice della classifica ma con tanta voglia di riscatto.


Capuano ha a disposizione l'intera rosa, compreso il lungo degente Simonetti, ed è pronto a ripartire dal suo tratto distintivo: la difesa a tre; uno dei compiti principali è sicuramente riuscire a subire meno gol possibili, dati i diciassette già subiti. Altro compito per il tecnico campano dovrà essere far risaltare alcuni componenti della rosa, quali Milinkovic, Balde, Vukusic e Russo.


Il Potenza si presenta con una fame di vittorie pari ai peloritani, con una rosa che non riesce a concretizzare come dovrebbe; rosa che ha al suo interno una vecchia conoscenza del Messina, Pedro Ferreira, che nella stagione 2013/14 fece innamorare i tifosi giallorossi nell'allora C2, con quattordici gol in undici presenze.


Domenica allo stadio Alfredo Viviani, inizierà il cammino di Ezio Capuano sulla panchina del Messina, ed i tifosi giallorossi sperano sia un lungo percorso.


Alessio Caruso

Comments


bottom of page