top of page

“Amara Terra Mia”raccoglie il disagio della gente. Speciale intervista all’artista Elena Chugunova



È ormai consuetudine che nella trasmissione di Telespazio Messina “Amara Terra Mia” a cura di Franco Arcoraci, oltre a scherzare, i cittadini parlano, si confrontano e sollecitano quanto ritengono secondo propria opinione sia meritevole di essere espresso. Nella puntata andata in onda ieri, 28 gennaio, nel corso della trasmissione, dopo aver introdotto un tema particolarmente delicato affrontato da Giusy Oliva, presidente dell’Associazione “Il sogno di Morgan” per la raccolta fondi ai fini benefici, con la rivendita di abiti da cerimonia, presso il punto nel centro commerciale Maregrosso di Messina gestito dalla stessa, per contribuire all’acquisto di un esoscheletro per un bambino affetto da tetraparesi spastica dal nome Morgan Bertolami, Franchitto ha riaffrontato le criticità sul servizio di refezione scolastica di Sant’Agata Militello accese i primi di dicembre dell’anno scorso, nonché il problema, legato ai riscaldamenti nel plesso Zito. Intanto che i genitori sono ancora in attesa di avere nuovi concreti aggiornamenti sulla mensa, sempre ieri è stato diramato alla stampa dal comune un comunicato che recita che sarà modificato ed arricchito già a partire dai prossimi giorni, il menù giornaliero. È discutibile il fatto che i tempi tecnici per sistemare il possibile si dilunghino a discapito dei bambini ed è, sempre accettato, ma nel minor tempo possibile che l’amministrazione manifesti la propria costante presenza e la disponibilità ad accogliere le segnalazioni da parte della comunità, nella volontà di garantire la massima qualità dei servizi a beneficio dei bambini tutti, come nel caso dei riscaldamenti. Sempre ieri, è stato comunicato l’installazione di due nuovi condizionatori nel plesso Zito.

Nel corso della trasmissione, inoltre, dopo un breve servizio che ha raccolto il disagio della gente sulle privazioni delle libertà personali a causa dei Dpcm, nel corso di una manifestazione pacifica che si è avuta ieri davanti alla stazione dei Carabinieri sull’isola di Lipari, una breve intervista ha dato spazio all’artista siberiana Elena Chugunova.



Icona russa (Elena Chugunova)

תגובות


bottom of page