top of page

“Amara Terra mia”su approvazione della seconda mozione di sfiducia nel comune di Militello Rosmarino



Dall’ approvazione della mozione di sfiducia in consiglio comunale lo scorso 1 marzo, il sindaco di Militello Rosmarino, Salvatore Riotta, in attesa delle determinazioni della Regione, ha annunciato la possibilità di un ricorso al Tar contro l’eventuale decreto di decadenza, contestando il quorum con cui l’atto è stato approvato (due terzi sugli 8 consiglieri effettivamente in carica in luogo del plenum di 10 assegnato dalla legge).

Dopo 9 rimpasti di giunta 2 mozioni di sfiducia e un dissesto solo il prezzemolo gli manca” ha detto Franchitto nella introduzione del primo servizio sull’argomento, ed è infatti che già nelle due puntate del 18 e 25 febbraio di “Amara Terra Mia” sono andati in onda servizi che hanno riguardato anche il comune di Militello Rosmarino e che, commentavano l’ipotesi di sfiducia che i consiglieri di minoranza avrebbero presto presentato nei confronti del sindaco Salvatore Riotta. In particolare, mentre in una puntata ha argomentato il presidente del consiglio comunale Antonino Mileti, nella successiva ha assunto posizione il vicesindaco Antonino Tomasi mentre, l’ex assessore Benedetto Innaria si è dichiarato amareggiato perché non pensava che si arrivava a questo punto. “Purtroppo ormai - ha concluso - siamo in ballo e dobbiamo ballare”.


bottom of page