top of page

"Effetto Domino", la mostra dell'artista Concetta De Pasquale a Venezia

Sabato 9 dicembre scorso, alle ore 18, al centro dell'evento inaugurale la mostra di Concetta De Pasquale visitabile, a Venezia, nella "Blue Gallery Rio Terà Canal" di Silvio Pasqualini, fino al 9 gennaio.


Si intitola "Effetto Domino, sogni e approdi della Serenissima" ed è il titolo evocativo della mostra dell'artista Concetta De Pasquale curata da Marco Marinacci. L'artista, bresciana di nascita e messinese d'adozione, invita ad intraprendere un viaggio onirico tra le antiche carte nautiche dell'Ottocento.

Nelle opere in esposizione, una attenzione particolare ai porti della Serenissima come luoghi di approdo, storico e commerciale di una Città, Venezia, che vive sull'acqua. Tutti approdi che la pittrice trasforma in luoghi dell'anima con un linguaggio emozionale ed artistico .


La mostra di Concetta De Pasquale, "pittrice di bordo", si apre con un dialogo tra l'installazione Effetto Domino del 2020 (opera realizzata con tessere di domino su carta nautica e sabbia) ed una sequenza di opere recenti, realizzate ad olio e foglia oro, su carte nautiche dei porti storici di Venezia dell'Archivio dell'Istituto Idrografico della Marina Militare di Genova.


Il concetto di "Effetto Domino" è il filo conduttore che guida il visitatore attraverso un percorso poetico di trasformazione e di rigenerazione.


Scrive l'artista:

"Effetto Domino è una espressione che viene utilizzata per indicare un cambiamento di equilibri che si determina in un tempo di casualità ma con un preciso effetto di inesorabilità, come nel crollo sequenziale delle tessere del Domino. Il gioco del Domino che ha antichissime origini orientali, mi ha sempre affascinato per la sua capacità di mettere in relazione elementi apparentemente unici ma corrati tra loro. Nelle carte nautiche, dove è contenuto simbolicamente il tempo conscio ed inconscio di chi va per mare, si depositano pensieri, sogni, desideri nei minuzioni segni matematici delle rotte tracciate dai naviganti. Mi piace associare questa specificità del tempo della vita contenuta nelle carte nautiche al gioco del Domino che attraversa le sue tessere, poste le une di seguito alle altre, riesci ad intessere all'infinito relazioni dell'uno con il Tutto...così, attraverso direzioni convergenti o contrarie si intesse la splendida variegata lotta della vita".


Nella foto: la pittrice Concetta De Pasquale

Comments


bottom of page