"fRANCHITTO" PRENOTA UN POSTO ALLA PRIMA
blog teleespazio messina 611
Cerca

"Io sono FRANCHITTO" il film prossimamente al cinema, prenota la prima con i protagonisti



Finalmente la produzione anticipa che dopo il lungo periodo di fermo obbligati dagli eventi inerenti al covid 19, girerà le ultimissime scene e completerà a breve la lavorazione del film e darà la possibilità a 200 persone (solo 200) di assistere alla prima insieme ai protagonisti in una serata di gala con un buffet ricchissimo ed altri eventi collaterali che anticiperanno la prima visione del film "Io sono FRANCHITTO" .

I particolari su come partecipare saranno svelati in una conferenza stampa che si terrà negli studi di Telespazio Messina a Torregrotta (Me) e descritti sulla piattaforma di Telespazioplay a questo link : https://www.telespazioplay.com/film-franchitto

Io sono Franchitto è stato girato totalmente in provincia di Messina nella zona tirrenica con la partecipazione di centinaia di comparse selezionate fra la gente comune, figuranti ed attori selezionati fra gli allievi dell'Accademia di Cinema Fucinema di Torregrotta e grandi nomi fra i protagonisti.


Io sono FRANCHITTO “tratto da una storia vera” Cast: ROSARIO PETIX, VINCENT RIOTTA, NANDO MORRA, TURI GIUFFRIDA, GUIA JELO, TONY SPERANDEO, GIUSY VENUTI, FRANCESCA RETTONDINI, MARILENA PIU, LOREDANA SCALIA. TONY GANGITANO, MARIO PUPELLA, GIUSEPPE POLLICINA, IVAN BERTOLAMI, BARBARA BACCI, ANGELO MARIA SFERRAZZA E MOLTI ALTRI.

Note di regia: Franco D’Onofrio detto “FRANCHITTO” è un poliziotto che crede fermamente nel lavoro che fa in favore della Legge e della comunità. Da anni vive e lavora in Veneto proprio nel periodo in cui in quelle zone imperversa la famigerata “Mafia del Brenta”, Minacciato di morte per il suo impegno e per la lotta senza quartiere che ha mosso negli anni contro la feroce organizzazione criminale, Franco viene trasferito d’ufficio e, insieme alla moglie Marcella e alla figlia, torna in Sicilia, a Barcellona Pozzo di Gotto, zona che l’ha visto nascere e crescere. Nonostante manchi da molto tempo dalla Sicilia, Franco conosce bene la realtà criminale dell’intera zona in cui andrà ad operare. Da anni Barcellona viene indicata come uno dei crocevia delle organizzazioni mafiose che operano in Sicilia e in Calabria. Dopo alcuni mesi d’ambientamento e superati una serie di problemi sorti con alcuni colleghi che non vedono di buon occhio l’intraprendenza del nuovo arrivato, Franco comincia la sua battaglia contro il crimine, coadiuvato da Carmelo, un nuovo partner che Franco ha tirato fuori dal polveroso archivio del commissariato in cui opera. A Barcellona, Franco rivede Luigi Pace, noto avvocato penalista e suo amico del cuore fin dall’infanzia. Dopo essere stato abbandonato dalla moglie, che torna a Verona portandosi dietro la figlia, Franco inizia una relazione con Eleonora, cantante e proprietaria di un noto Pub della zona. Mentre tutto sembra stia andando per il meglio, il misterioso omicidio di un boss mafioso locale, getta in subbuglio la città del Longano. Inizialmente si crede sia un omicidio di mafia, ma poi una donna accusa apertamente Luigi, l’amico di Franco di esserne l’autore materiale. Alla tesi della donna crede fermamente il giudice Mainetti, amico ed estimatore di Franco ma acerrimo nemico di Luigi Pace con cui si è scontrato più volte in Tribunale. Luigi viene arrestato e Franco che non crede alla colpevolezza dell’amico comincia una sua indagine per farlo scagionare e trovare i veri autori del delitto. Purtroppo per Franco, l’indagine si rivelerà un doloroso percorso ad ostacoli che lo metterà di fronte a una realtà che non conosceva e a una serie di rivelazioni che scuoteranno fin dalle fondamenta la sua concezione dell’amicizia e della Legge. Direttore alla fotografia Alfio D'Agata, aiuto regia Tony Gangitano, direttrice produzione Giusy Venuti, regia Franco Arcoraci, segretaria di edizione Maddelisa Polizzi, le musiche originali sono state scritte da Rosario Bella,

Vedi il promo