top of page

"La Città del Natale 2021" a Gigliopoli di Capo Milazzo




Anche quest’anno “Gigliopoli, la Città dei bambini spensierati”partner della Fondazione Barone Giuseppe Lucifero di San Nicolò, l’ ente morale con sede a Capo Milazzo che persegue scopi sociali a favore dei minori in condizioni di disagio che promuove la partecipazione, la solidarietà e il pluralismo tra i soci, ha allestito la quindicesima Edizione de “La Città del Natale” per bambini dai 5 ai 14 anni. Il consueto appuntamento annuale è stato curato dagli “Elfi”, ovvero gli educatori e tutta la grande famiglia gigliopolana, che nonostante la normativa anti Covid-19, le condizioni meteo avverse e gli anni complicati alle spalle, ha comunque acceso le lucine di ogni albero di Natale per far brillare nuovamente la magica atmosfera natalizia, accogliendo anche Babbo Natale. “Ci abbiamo messo un po’ a redigere il calendario – afferma Enzo Scaffidi, presidente dell’Associazione ‘Il Giglio’ – ed è stato complicato incastrare tutte le esigenze che, da più parti, si palesavano. Abbiamo fortemente voluto questa edizione della Città del Natale perché i bambini in primis e noi adulti in secondo luogo non possiamo più permetterci di non vivere la magica atmosfera natalizia. Quest’anno ogni lucina della Città parlerà di speranza e di vita, sarà dedicata a tutti i piccoli già grandi, ai bambini gigliopolani che ci sono mancati, a un mondo che è già complicato e difficile ma che può essere ancora bello. E noi, lo sapete, siamo convinti che la bellezza può salvare il mondo, ma è necessario dirlo ai più piccoli che sono loro i nostri eroi”. La Città del Natale 2021 è animata dai “Pomeriggi con Babbo Natale”, i tradizionali laboratori dell’avvento 18, 21, 22 dicembre, dal doppio appuntamento di domenica 19 dicembre con Babbo Natale nel suo magico Salone allestito in Città del Natale, “Il Mercatino di Gigliopoli”, il “Pranzo insieme a Babbo Natale” del 23 dicembre 2021, e la Colonia Invernale (23, 27, 28, 29 e 30 dicembre) su prenotazione e sempre per far vivere la magia del Natale e favorire il conseguimento di finalità di carattere sociale, civile, ambientale, culturale e di ricerca etica e spirituale.

“Abbiamo cercato di fare il possibile anche per permettere ai piccoli visitatori di poter scegliere cosa preferire. Di certo, il loro è un tempo di qualità e a loro soltanto abbiamo riservato l’occasione di viverlo. Per farlo in sicurezza, quest’anno, i genitori dovranno mettersi un po’ da parte e ascoltare la magia del Natale dal racconto dei loro figli che saranno i privilegiati visitatori del Salone di Babbo Natale. Ma non mancheranno le sorprese, il nostro Babbo Natale è davvero imprevedibile e sono sicuro che darà modo a tutti di poter condividere momenti felici. Vi invitiamo e speriamo di poter trascorrere insieme del tempo di qualità. La magia del Natale ha bisogno di riecheggiare tutti i giorni dell’anno e noi speriamo che avvenga per tutti, quest’anno più che mai.”- ha concluso Enzo Scaffidi.

Comments


bottom of page