"fRANCHITTO" PRENOTA UN POSTO ALLA PRIMA
blog teleespazio messina 611
Cerca

La vittoria contro il Roccella regala il secondo posto all’FC: giallorossi a -4 dall’Acr



L’FC Messina vince in casa del Roccella il recupero della 17esima giornata del torneo di SerieD Girone I e si porta a sole quattro lunghezze dalla vetta della classifica. Con questo successo i ragazzi di mister Costantino sorpassano la Gelbison e si avvicinano al primo posto occupato dall’Acr. Dopo il brutto infortunio che venerdì scorso ha colpito il capitano Giovanni Giuffrida, costretto a terminare la stagione anzitempo, la squadra peloritana si è compattata ancora di più, regalando al compagno e ai tifosi tre punti fondamentali che alimentano il sogno promozione. Allo Stadio “Ninetto Muscolo” il Roccella, che non vince dallo scorso febbraio, ospita un FC in ottima forma, reduce da cinque risultati utili, e a caccia dell’ennesima vittoria. I giallorossi, orfani del loro uomo più rappresentativo, schierano una formazione offensiva con Piccioni punta centrale, Bevis e Arena sulle corsie esterne, a centrocampo come sempre Lodi, autore di una doppietta domenica scorsa, in difesa la coppia centrale composta da Marchetti e Da Silva, Marone a difendere la porta. I calabresi, ultimi in classifica, si affidano al giovane Commisso tra i pali, difesa a quattro e coppia d’attacco composta da Samake e Masawoud . La squadra ospite si porta in avanti fin dai primi minuti di gioco e cerca il vantaggio con un tiro di Arena che viene ribattuto dal portiere avversario. Il vantaggio giallorosso arriva al 10’ grazie a un tiro dagli undici metri concesso dopo il fallo di mano di De Carlo; Lodi si incarica della battuta e con il sinistro spiazza Commisso. L’FC vuole segnare in fretta il raddoppio per amministrare il resto della gara; tuttavia, al 15’ Coluccio beffa Marone e insacca il pallone del pareggio. A bloccare la gioia del gol, però, arriva l’arbitro che annulla la rete per una carica sul portiere peloritano. Ancora delusi per il gol annullato, i calabresi non riescono a fermare la squadra di Costantino che al 19’ si porta sullo 0-2. A siglare il raddoppio è il giovanissimo Arena che mette in rete un pallone vagante all’interno dell’area di rigore e realizza la sua quarta marcatura stagionale. Al 33’ potrebbe arrivare anche lo 0-3, ma l’estremo difensore avversario chiude lo specchio della porta a Bevis che scheggia il palo da buona posizione. La prima frazione di gioco si conclude con il doppio vantaggio ospite. La ripresa inizia con alcune occasioni per i padroni di casa; al 50’ ci prova Boubacar ma Marone è attento e concede soltanto il corner. Per dare una scossa ai suoi Galati inserisce Minici e Lupo, ma la trama della partita non cambia. Lodi sfiora la rete su punizione, Commisso evita il gol con una grande deviazione. Al 65’ il Roccella resta in dieci; De Carlo rimedia il secondo giallo e si accomoda negli spogliatoi. Due minuti più tardi Bevis sigla il definitivo 0-3. Il francese ruba il pallone alla difesa avversaria e realizza il terzo centro in stagione. L’FC si limita a gestire il risultato, mentre il Roccella resta addirittura in 9 uomini per il rosso diretto a Pietanesi che abbandona il terreno di gioco all’80’. Gli ultimi minuti non regalano altre emozioni, ma poco importa perché la squadra giallorossa ottiene i 3 punti e riconquista il secondo posto perso qualche settimana fa, ritornando a -4 dall’Acr. A parità di gare, adesso, le due squadre messinesi occupano i primi due posti della classifica e sono pronte a darsi battaglia fino al termine della stagione per il successo finale.


Giuseppe Cannistrà


Foto: WeSport