top of page

Magico evento per la conclusione della Rassegna Nebrodes a Tindari.




La rassegna Nebrodes, diretta da Anna Ricciardi, giunge al termine, palcoscenico diventa il Teatro Greco di Tindari, giovedì alle ore 20.


La chiusura degli spettacoli è affidata ad un evento straordinario e attesissimo: il Centenario Verghiano, in onore dei cento anni dalla morte del padre del verismo, Giovanni Verga con Cavalleria Rusticana.


La novella tratta dalla raccolta “Vita dei campi” segna una svolta nelle composizioni del Verga, infatti questa è la prima opera verista dove l’autore, abbandona l’ambientazione aristocratica, per rappresentare le classi umili e disagiate della sua terra natia, i contadini, i pastori, i pescatori, i minatori.


Il suo intento era quello di portare il verismo a teatro e la prima interprete di Cavalleria Rusticana, fu, nel 1884 la grande Eleonora Duse.


Le divine note di Pietro Mascagni (la sua prima opera) su libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci, accompagneranno il primo componimento “verista” dello scrittore siciliano.


Cavalleria rusticana avrà artisti d’eccezione, Sanja Anastasia, mezzosoprano serbo di fama internazionale, sarà Santuzza, Turiddu, rivivrà nella voce del georgiano Armaz Darashivili, il baritono Andrea Borghini sarà Alfio, e, a completamento del cast, la Lola di Camilla Antonini e la mamma Lucia di Yu Wang.


La manifestazione in compartecipazione con il Coro Lirico Siciliano, che celebra in musica i cento anni della morte del Verga, e l’Orchestra filarmonica di Calabria, saranno diretti dal più giovane direttore del conservatorio d’Italia, Filippo Arlia.


A presentare l’evento di gala, Domenico Gareri.



La voce calda e suadente che accompagnerà il suggestivo viaggio all’interno di alcune pagine tratte dalle novelle è affidata a Luca Ward, attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano, considerato uno dei più grandi esponenti di quella che è un'arte la cui tradizione appartiene da sempre al nostro paese.


Gli eventi che hanno contrassegnato splendidamente questa rassegna, hanno visto protagonisti i dieci comuni appartenenti al Consorzio Tindari Nebrodi, capitanato dal Presidente Vincenzo Princiotta Cariddi.

Falcone, Gioiosa Marea, Librizzi, Mazzarrà Sant’Andrea, Montagnareale, Montalbano Elicona, Oliveri, Patti, Raccuja e San Piero Patti, hanno saputo cogliere e valorizzare pienamente lo spirito delle manifestazioni, dagli spettacoli teatrali, ai concerti, mostre, presentazioni di libri, ai luoghi scelti e agli artisti illustri che vi hanno partecipato.


Tramonti spettacolari tra i megaliti dell’Argimusco di Montalbano con il concerto di Gilda Buttà e Luca Pincini in “Absolutely…Ennio Morricone”, e a Gioiosa Guardia con il concerto “In Excelsis” del Coro Lirico Siciliano, la scoperta di luoghi sconosciuti a Raccuja, a San Piero Patti, a Falcone, a Librizzi, a Patti, a Mazzarrà Sant’Andrea, Oliveri, Montagnareale, siti che hanno visto i volti e le interpretazioni di grandissimi attori, registi, “cuntisti”, l’opera dei pupi, e tanto altro, che hanno permesso di apprezzare e allietare le notti di questa meravigliosa estate siciliana.


L’arrivederci per le prossime edizioni della rassegna Nebrodes sarà pronunciato dalla voce straordinaria di Luca Ward, e siamo certi che, come disse Ovidio “Il gocciolare dell’acqua scava le rocce, non con la forza ma con la persistenza.”



Comentarios


bottom of page