top of page

Messina, esordio alla regia per Rita Natoli: “Disposte a tutto” trionfa al Teatro Annibale

Lo spettacolo “Disposte a tutto” è andato in scena venerdì 1 dicembre al Teatro Annibale Maria di Francia, a Messina. La Prima ha fatto registrare il tutto esaurito a qualche minuto dall’inizio con gli ultimi pochissimi posti rimasti andati a ruba.


L'Annibale Maria di Francia di Messina per una sera si è trasformato in un vero e proprio studio televisivo dove il pubblico non è stato il classico pubblico teatrale. Il set è stato allestito in occasione della messa in scena della commedia brillante di Cinzia Berni e Guido Polito dal titolo “Disposte a tutto”. L'opera teatrale, rivisitata insieme a Patrizia Ajello dall’attrice Rita Natoli al suo esordio alla regia, è stata sapientemente “adattata” alla città con alcuni tratti di caratterizzante messinesità.


Dopo ben 14 anni, il sogno nel cassetto di Rita Natoli è divenuto realtà. A rallentarlo la pandemia, ma anche la difficoltà di radunare chi, come lei, credesse in un progetto di cesello e di ricerca di una comicità diretta ed efficace, ma soprattutto capace di ricreare un ambiente di lavoro armonioso.


A trasformare il sogno in realtà un cast selezionato di attori appassionati, ma anche di non attori, che sotto una guida energica e competente hanno saputo dare il massimo, facendo vivere personaggi e storie tra alti e bassi di gioia, riflessioni, deliri, amori, tradimenti, gelosie e ambizioni, con picchi di simpatia e con lo sguardo ben saldo a dinamiche di vita che connotano la realtà attuale. Vari gli spunti di riflessione sulle fragilità umane e sul difficile equilibrio su cui si reggono le relazioni interpersonali. La trama, solo apparentemente frivola, viaggia sul filo conduttore che unisce teatro moderno e contemporaneo, l'essere e il voler essere.


L’opera senza sipario ha coinvolto il numeroso pubblico presente in sala rendendolo parte attiva nella commedia. Forte l’interazione con gli attori sul palco in notevole sinergia tra loro. Oltre alla trama avvincente, che non ha risparmiato inaspettati colpi di scena, anche momenti di ballo, canto e improvvisazione. Sulle note dal vivo, suonate dal maestro Peppe Russo, Rita Natoli ha intonato “Meraviglioso” di Domenico Modugno. Immediato il coinvoglimento dei presenti, piacevolmente sorpresi dal fuoriprogramma. 


Un finale inaspettato ha travolto il pubblico, e strappato risate ed ovazioni. Un flusso continuo di applausi ha, poi, accompagnato lo spazio dedicato ai saluti e ai ringraziamenti. Al termine, tutti sotto il palco per qualche scatto fotografico e per i convenevoli di rito; immancabili i commenti a caldo.


La trama:


Un’attrice di nome Anna sbarca in uno studio televisivo nella speranza di ritornare sotto le luci della ribalta. Viene contrastata dalla presentatrice, Simona, donna orgogliosa e piena di sé che vive per l’audience, e da Paolo, il direttore galante particolarmente sensibile al fascino femminile. Alla fine, con grande astuzia e grazie ad un evento imprevisto, Anna riesce nel suo intento. Nel frattempo, varie situazioni coinvolgono lo staff che lavora all’interno della redazione di Telealba.


Il Cast:


Rita Natoli (regista e attrice nei panni di Anna, l’attrice);

Patrizia Ajello (aiuto regista e attrice nei panni di Spazzola, la segretaria di redazione);

Manuela La Rosa (Simona Sarno, la presentatrice);

Alfredo Catarsini (Paolo, il direttore);

Barbara Scorza (Barbara, la regista);

Gloria Calapaj (Carla, la truccatrice);

Maria Salomone (Maria, la giornalista);

Peppe Russo (il fisarmonicista).

Commentaires


bottom of page