top of page

Messina: il via all’autovelox e lo Scout speed per infrazioni stradali.



Da oggi e fino a sabato 18 giugno, la polizia municipale della cittadina messinese ha messo in moto controlli ferrati per le violazione del codice della strada.

Oltre agli autovelox ampiamente conosciuti, ci sarà lo Scout speed, denominato “l’autovelox invisibile”; uno strumento che non viene segnalato agli automobilisti, non viene posizionato sulla strada, ma direttamente sulle auto della polizia locale: Funziona anche durante la marcia del mezzo, controllando tutti i veicoli che passano attorno, indipendentemente dal senso di marcia rilevandone la velocità.

Diverse le strade interessate dai controlli con l’autovelox: la Statale 114 a Galati e Giampilieri; la Statale 113 a Rodia, San Saba, Spartà, Casabianca e Mortelle, il viale Gazzi; le vie Garibaldi, il Circuito Torre Faro e Padre Ruggeri a Camaro.

Lo Scout speed osserverà la Statale 114, nel tratto tra il bivio Zafferia e la rotatoria “Alfio Ragazzi”, la via Marco Polo, il Viale San Martino da Villa Dante a Piazza Cairoli, la via Industriale (il tratto che Samperi – S. Cecilia), la Via La Farina, tra le vie S. Cosimo e Cannizzaro, l’isola pedonale di Piazza Duomo, il viale della Libertà, tra il rione Giostra e la Prefettura e tra la rotatoria Annunziata e Giostra, il Viale Boccetta, dal corso Garibaldi al Viale Principe Umberto, il Corso Garibaldi nel tratto Prefettura – Cairoli, la via T. Cannizzaro, tra il corso Cavour e il Viale Italia, e infine la Piazza della Repubblica.

Le forze dell’ordine si auspicano che verranno rispettati i limiti di velocità, i divieti di sosta, le doppie file, i parcheggi sui marciapiedi, e un’attenzione particolare alle strisce pedonali e alle piste ciclabili.

L’ottemperanza e il rispetto delle regole di civiltà, oltre all’educazione mostrata verso il prossimo, limita notevolmente l’incidenza e la gravità dei sinistri stradali.

Comments


bottom of page