top of page

Messina, l’importanza della Fondazione Messenion per il vicesindaco Previti e l’Assessore Caruso



Per questioni di verità, serietà e correttezza, ancor più perché coinvolge le legittime aspettative dei lavoratori, sul tema degli orchestrali e in riscontro alla nota dei consiglieri del PD Alessandro Russo, Antonella Russo, Gaetano Gennaro e Felice Calabrò, del 28 gennaio scorso, il Vicesindaco Carlotta Previti e l’Assessore alla Cultura Enzo Caruso scrivono una nota congiunta chiedendo ai citati consiglieri il motivo in base al quale la delibera per la costituzione della Fondazione Messenion non sia stata neanche votata nella II commissione consiliare il 24 gennaio 2022.

Con tale nota la Previti e Caruso chiariscono che è a seguito dell’istituzione di una orchestra da incardinarsi all’interno della fondazione Messenion, da sviluppare in accordo con l’Ente Teatro di Messina e con il Conservatorio Corelli che in data 28 gennaio 2021, la Giunta Comunale ha deliberato di presentare istanza al Ministero per la Cultura per l’erogazione del contributo triennale a valere sul Fondo Unico Spettacolo (FUS) ai sensi del comma 3 dell’art. 19 del D.M. n. 377 del 25 ottobre 2021. La richiesta al Ministero, che è stata di fatto inoltrata il 31 gennaio mediante la piattaforma online della D.G. Spettacolo dal vivo, è finalizzata al riconoscimento e al sostegno per la costituzione di una nuova Istituzione Concertistico Orchestrale promossa dai comuni sede di conservatorio e privi di altra orchestra stabile al fine di tutelare i diritti dei sopracitati lavoratori.





Comentarios


bottom of page