top of page

Milazzo, consiglio comunale approva mozione per contrastare il fenomeno del bullismo e cyberbullismo


Approvata durante i lavori d’aula all’unanimità dai 13 consiglieri presenti una mozione presentata dal consigliere di minoranza Antonio Foti su misure da attuare per contestare il fenomeno del bullismo e cyberbullismo. Nello specifico Foti proponeva di costituire un apposito tavolo di lavoro coinvolgendo istituzioni pubbliche del territorio che hanno apposite competenze in materia, aperto alle associazioni, alla Consulta del Terzo Settore e soprattutto agli Istituti scolastici del Comune ed a promuovere percorsi e programmi di prevenzione, informazione e di sensibilizzazione per prevenire e contrastare questi fenomeni.

Il funzionario del settore Servizi sociali, Filippo Santoro ha risposto in merito, riferendosi all’ Agenzia per coesione territoriale, ai progetti socio-educativi per combattere la povertà educativa, facendo riferimento agli uffici impegnati in progetti di inclusione sociale appositamente finanziati. L’assessore Francesco Alesci ha fornito informazioni in merito alla riqualificazione degli edifici scolastici.


Nel corso dei lavori è stata discussa l’interrogazione su iter e andamento lavori del centro comunale di raccolta (CCR). In merito il sindaco Midili ha fatto presente che i lavori proseguono regolarmente. “ L’Arpa - ha aggiunto - ha effettuato dei controlli riscontrando il rispetto della progettualità, per cui tra i mesi di settembre/ottobre il centro consentirà di risolvere problemi della differenziata, oggi al 61%, che tentiamo di migliorare ulteriormente nel tempo, convinti che l’esito finale del CCR sarà favorevole e ci permetterà di conseguire l’obiettivo”.


L’altra interrogazione di Foti discussa inoltre ha riguardato lo stato dell’arte sull’impiego di contributi per investimento manutenzioni di strade comunali, marciapiedi ed arredo urbano.

Il sindaco ha altresì comunicato riferendosi ai lavori in atto che interessano il territorio e che hanno portato al rifacimento stradale per circa 3km. “ Altri ne seguiranno – ha aggiunto- nei prossimi giorni, ipotizzando di potere pervenire ad oltre Km 10 entro fine anno. Mentre, con i finanziamenti già annunciati per il 2022 di € 125.000 e per il 2023 di € 72.500, si potranno appaltare lavori una volta pervenute le somme stanziate”.

Comentários


bottom of page