top of page

Nel siracusano, il 30% dei richiedenti del reddito di cittadinanza ha commesso truffa



La stazione dei Carabinieri di Cassaro, in collaborazione con i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del lavoro di Siracusa, hanno condotto un indagine dai riscontri inquietanti.

Dai controlli incrociati sulle richieste per l'assegnazione del reddito di cittadinanza, sono stati rilevati illeciti da parte di nove beneficiari.

Nove casi, un numero normalmente esiguo, se non fosse che i casi rappresentino oltre il 30% dei beneficiari. I cosiddetti "furbetti" avevano presentato false dichiarazioni di residenza, in luoghi con totale assenza di consumo di energia elettrica o di produzione di rifiuti, segnali chiari di una presenza fittizia, fornita per giustificare la richiesta. I nove sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Siracusa.

Comments


bottom of page