top of page

Operazione “Nebrodi 2”: 23 arresti. Soddisfatta delle indagini la Prefetta Di Stani

Le Forze dell'Ordine infliggono un colpo alla "mafia dei pascoli". Sequestri per 760 mila euro. Sgominata una organizzazione per delinquere di stampo mafioso: un'associazione dedita alla coltivazione, all'acquisto, alla detenzione e al commercio di sostanza stupefacente operante sul versante tirrenico della provincia di Messina, tra Tortorici, Sinagra, Capo d'Orlando e Rocca di Capri Leone.


La Prefetta di Messina, Cosima Di Stani, ha espresso compiacimento per il lavoro svolto dai Ros dell’Arma dei Carabinieri unitamente al Comando Tutela Agroalimentare, alla Squadra Mobile della Questura di Messina e al Comando Provinciale  Guardia di Finanza per avere brillantemente condotto un’importante indagine. A dirigerla sapientemente la Procura Distrettuale Antimafia di Messina. Oggi, l’operazione denominata “Nebrodi 2”, ha posto fine ad un lavoro iniziato con la precedente operazione “Nebrodi” del gennaio del 2020.


Cosima Di Stani ha evidenziato come "la professionalità e l’efficacia delle delicate indagini svolte hanno consentito il perseguimento dell’importante risultato inferendo un ulteriore significativo colpo alle consorterie mafiose Tortorici".


"La sicura capacità di contrasto dimostrata in numerose occasioni dalle Forze dell’Ordine contribuisce – conclude la Prefetta – a rasserenare la comunità locale e rappresenta motivo di consolidamento della fiducia dei cittadini nei riguardi delle Forze di Polizia e della Magistratura".


La Prefetta ha incluso nel proprio discorso il riferimento al Procuratore Distrettuale Antimafia di Messina e alle Forze dell’Ordine che hanno brillantemente operato i sensi del suo sincero apprezzamento.

Comments


bottom of page