top of page

Messina, Raciti: "Sorpreso dal presidente. Kragl valore aggiunto"

La magia di gennaio che ha consentito al Messina di agguantare 3 vittorie e 1 pareggio, sembra non essersi spenta anche in questo febbraio appena iniziato. I giallorossi infatti pareggiano per 2-2 contro il Giugliano, in una sfida che ha regalato parecchie emozioni ai tifosi di entrambe le squadre.



Per i giallorossi sono andati in rete Balde e Berto, mentre per i padroni di casa, a timbrare il cartellino ci hanno pensato Salvemini e Rondinella.

Il Messina è ancora imbattuto in questo 2023 e grazie al pareggio maturato contro la formazione allenata da Di Napoli, sale a quota 22 punti in classifica, a sole 6 distanze dalla salvezza diretta.

In casa giallorossa l'uomo copertina è Ibourahima Balde, grazie ai suoi 5 gol nelle ultime 5 partite. Il nuovo modulo sembra proprio esaltare le caratteristiche di un calciatore molto in ombra durante la prima fase di stagione. Di seguito, le parole di Ezio Raciti al termine del match pareggiato contro il Giugliano per 2-2.


Giugliano-Messina: le parole di Raciti nel post gara

In apertura di conferenza stampa, il tecnico peloritano ha analizzato la campagna acquisti fatta dalla società nel mese di gennaio: "Sciotto mi ha sorpreso ancora. Speravo sinceramente in un ultimo colpo di mercato, ma con l'arrivo di Ragusa il presidente ha dimostrato ancora una volta che non vuole retrocedere. Fa sempre molti sacrifici e sono certo che ci aiuterà a uscire da questa situazione".


Raciti ha spiegato il motivo del suo forte impatto in queste prime partite: "L'anno scorso avendo allenato la Primavera è stato abbastanza facile capire i problemi della prima squadra e inserirmi. Anche quest'anno però ho seguito la prima parte di stagione essendo emotivamente legato al Messina, e quindi mi sono fatto trovare pronto".

L'ex allenatore del Ragusa ha elogiato uno dei calciatori più importanti per il Messina: "Oliver Kragl è un valore aggiunto ma veniva da un problema fisico. Ha fatto grandi partite contro Viterbese e Avellino, ma oggi ho preferito sostituirlo per evitargli delle ricadute".


Parole al miele anche per l'uomo del momento, Ibourahima Balde. Il senegalese è totalmente un altro calciatore da quando gioca da seconda punta: "Da esterno destro è troppo fuori dal gioco e non riesce a esprimersi, dietro il primo attaccante invece riesce impattare meglio sulle partite".


Raciti, chiosa l'intervento in conferenza stampa parlando di Fofana e Catania: "Il ragazzo ha fatto bene ma a tratti era affaticato. Mi ha fatto arrabbiare tanto la sua protesta che gli costerà un turno di squalifica. Non ha senso protestare veemente contro il direttore di gara. Catania invece ha avuto un problema al ginocchio. Speriamo di averlo domenica o al massimo nella gara successiva”.



Pietro Inferrera

Foto: Acr Messina sito ufficiale



Комментарии


bottom of page