top of page

Ragusa: spacciava a minorenni, extracomunitario espulso dalla Sicilia



Un ventenne extracomunitario, di origine africana, e residente nel Comune di Ragusa è stato deferito all’Autorità Giudiziaria della Procura della Repubblica di Ragusa con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il ragazzo aveva avviato un giro di spaccio che coinvolgeva molti giovani ragusani, alcuni di loro minorenni, che acquistavano stupefacenti, soprattutto hashish e marijuana, da quest’ultimo. A scoprire l’attività illecita sono stati gli agenti del corpo dei Carabinieri della cittadina siciliana in seguito ad alcune segnalazioni di strani movimenti nella zona tra via Peschiera e Piazza Duomo. Dopo aver visionato i filmati delle videocamere antistanti i luoghi sopracitati, i militari hanno ricostruito le dinamiche di azione dell’imputato e hanno proceduto all’arresto. Gli elementi raccolti durante le indagini dai militari iblei sono stati ritenuti solidi e convincenti dal Pubblico Ministero che ha quindi richiesto una misura cautelare a carico del giovane africano per impedirgli di reiterare la condotta illecita. La proposta è stata accolta dal Giudice per le indagini preliminari che ha emesso il provvedimento del divieto di dimora nell’ambito della regione Sicilia nei confronti del ventenne che ha lasciato immediatamente l’isola.

Comments


bottom of page