top of page

Sant’Agata Militello, disappunto del gruppo “Un’altra Sant’Agata” sull’ordine del giorno del 29




Non si può aspettare una svolta per la prossima seduta del consiglio comunale di Sant’Agata di Militello, prevista il 29 novembre, neanche per la predisposizione di addobbi natalizi per la città. Messo in rilievo dalla trasmissione “Amara Terra mia”, il trambusto scatenato circa un mese fa, durante i lavori d’aula del 20 ottobre quando un amministratore ha richiesto la fuoruscita dall’ aula di un cittadino, negando la vicenda a mezzo stampa, ha dimostrato condizioni che complicano la gestione dei lavori del Consiglio, dove si evince la mancata maggioranza nel primo cittadino, andando ciò a discapito dei cittadini. Da ultimo il gruppo consiliare “Un’altra Sant’Agata” che, in un comunicato esprime tutto il proprio disappunto per il mancato inserimento del Documento Unico di Programmazione (DUP) 2021-2023 – Bilancio di Previsione 2021/2023, e del propedeutico Piano triennale delle opere pubbliche, all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale fissato per giorno 29. I ritardi, scaricati fino a quì e sul voto contrario dei consiglieri comunali, non trovano adesso giustificazione perchè è decorso il termine di 30 gg e l’assessore al bilancio lo avrebbe potuto rinserire all’ordine del giorno dei prossimi lavori d’Aula. È ormai evidente secondo i consiglieri che, il ritardo è ascrivibile solo ed esclusivamente all’amministrazione che, non solo non ha rispettato la scadenza naturale del 31 Luglio per l’approvazione del bilancio di previsione, ma addirittura, ad oggi, non ne consente l’ulteriore discussione in consiglio.



תגובות


bottom of page