top of page

Traguardo storico per i medici veterinari ambulatoriali siciliani



PALERMO- È stato firmato oggi dall'assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, l'atto di potenziamento che porta il contratto a 6 ore al giorno per cinque giorni settimanali la presenza sul territorio dei medici veterinari specialisti ambulatoriali. Sono ormai, fin troppo bene conosciute le diverse criticità che affliggono la sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare quali, il persistere della brucerellosi (bovina ed ovi-caprina), della tubercolosi bovina in Sicilia che comporta riflessi sulla produzione zootecniche del settore lattiero-caseario, l'entrata in vigore del regolamento 429/2016 (AHL) e le problematiche connesse alla prevenzione e al controllo del fenomeno del randagismo e agli stabilimenti di produzione alimentare oltre che, delle condizione di benessere animali e sulla farmaco sorveglianza.

Tale potenziamento, quale soluzione individuata nel corso della riunione tecnica che si è tenuta presso il DASOE il 30 settembre 2021, non può che essere visto come un traguardo storico per i Medici veterinari specialisti ambulatoriali e per il Deputato Regionale all'Ars Pino Galluzzo, componente della Commissione Salute, che sin dal primo giorno ha condiviso e seguito personalmente il lavoro svolto, affinché, si potesse realizzare questo importante passo storico e che per l'occasione dichiara "Ringrazio l’assessore Razza per la grande determinazione e consentitemi di essere anch’io soddisfatto avendo, sin dal primo giorno condotto in prima linea con convinzione questa battaglia".



Comentarios


bottom of page