top of page

Un tavolo showdown all’Unione Italiana Ciechi

Stamani la cerimonia di consegna da parte del Movimento Cinque Stelle Sicilia


MESSINA - Oggi protagonista ancora lo sport, reduci in una Messina che ieri ha visto in via Garibaldi celebrare la Giornata Nazionale dello Sport, il Movimento Cinque Stelle

Sicilia quale associazione senza scopo di lucro fondata nel 2012 che vive grazie alle donazioni volontarie dei deputati pentastellati all’Assemblea Regionale Siciliana, con l’obiettivo di favorire l’integrazione sociale attraverso lo sport. ha donato all’Unione Italiana Ciechi un tavolo showdown. Uno sport, questo, per chi non lo conoscesse la cui partita, assimilabile al tavolo da tennis, può essere disputata sia tra due ipovedenti o ciechi ma anche tra un ipovedente o cieco e un vedente, che però deve giocare bendato.

Stamani la cerimonia di consegna nei locali dell’Unione Ciechi. Presenti ii deputati regionali del M5S Antonio De Luca e Valentina Zafarana e Claudio Baluce, presidente della ASD Aurora, società sportiva voluta dalla sezione Territoriale dell’UICI di Messina a cui è destinato l’importante ausilio da gioco.

«I deputati del Movimento Cinque Stelle continuano a tagliarsi lo stipendio e a realizzare atti concreti sul territorio. Insieme a Valentina Zafarana e ai colleghi del gruppo regionale, abbiamo deciso di donare un tavolo showdown perché siamo fermamente convinti che lo sport sia lo strumento migliore per l’abbattimento delle barriere. Non è la prima e non sarà l’ultima ottima azione che faremo con le nostre restituzioni», ha spiegato l’on. Antonio De Luca.

«Nei mesi scorsi – ha aggiunto la deputata Valentina Zafarana - abbiamo donato al Centro Helen Keller due cuccioli di Labrador, che ora sono in formazione e presto potranno essere affidati a persone non vedenti. Con la nostra iniziativa, abbiamo voluto dimostrare sia la nostra vicinanza a chi ha queste necessità e tramite il cane guida può acquisire un livello sempre maggiore di autonomia ma anche quanto sia importante il lavoro fatto sul nostro territorio dal centro Helen Keller, la cui attività è fondamentale per tutto il Sud Italia».



Comentários


bottom of page