top of page

ACR Messina: che ne sarà del futuro?




La Serie C si avvicina e l'ACR Messina non vuole farsi trovare impreparata, l'obiettivo è quello di allestire una squadra che possa ben figurare tra i professionisti, consolidando la permanenza in questa categoria, pensiero decisamente utopico se si pensa ad un paio di stagioni fa.

La squadra non è l'unico elemento da migliorare, ma anche la società deve dimostrarsi all'altezza di un palcoscenico più competitivo e arduo come la Lega Pro.

Anche perchè il tempo dei festeggiamenti è finito, e qualsiasi tentennamento o perdita di tempo su avvicendamenti societari, come entrata in gioco di nuovi soci non farebbe altro che alimentare l'immagine di Messina, e dell'ACR Messina come 'cuscino morbido' attraente di investitori poco interessati, pericolo dovuto a causa di pessime gestioni che hanno caratterizzato le stagioni precedenti.


Dopo il successo nell'ultimo campionato è tempo di mettersi al lavoro e costruire una squadra competitiva per la Serie C, campionato in cui il Messina ritornerà a partecipare dopo anni di mediocrità dilettantistica.

L'obiettivo dichiarato da parte della dirigenza è quello di migliorare la squadra, e renderla consona al professionismo.

La strategia di Sciotto e soci è rimanere lontani dalle attenzioni mediatiche, per poter lavorare senza pressioni esterne sulla struttura della squadra.

Molti volti nuovi vestiranno giallorosso a partire dalla prossima stagione, nonostante il profilo basso mantenuto dalla società, il direttore tecnico Cocchino D'Eboli è al lavoro per portare in riva allo stretto Francesco Corapi, centrocampista che vanta grande esperienza tra i professionisti, e che ha vestito le maglie di Trapani e Parma, l'ultima stagione l'ha vissuta tra le fila del Catanzaro e attualmente è svincolato.

Un altro rinforzo che arricchirà la rosa giallorosa è Davis Curiale, attaccante 33enne con grande esperienza in Serie C, a vestito le maglie di Catania e Frosinone, anche lui è uno dei partenti in casa Catanzaro, e la trattativa sembra essere indirizzata verso una fumata bianca.


La società inoltre è impegnata a consolidare lo zoccolo duro che tanto bene ha fatto la stagione passata, fra i confermati ci saranno sicuramente Ciro Foggia, eletto da addetti ai lavori e tifosi miglior giocatore della Serie D, e Domenico Aliperta, leader del centrocampo che con ogni probabilità guiderà la mediana giallorossa anche la prossima stagione, con la speranza che possa ripetere le buone prestazioni di quest'annata.



Piero Inferrera



Comentarios


bottom of page