top of page

Barçellona-Messi: il resoconto di un doloroso (ed inaspettato) addio.



Diciassett'anni di storia che volano via in un attimo, quando uno meno se l'aspetta, quando sembra che tutte le incomprensioni, tutte le vicende societarie siano state superate: Lionel Andrés Messi ed il Football Club Barçelona si dividono dopo 17 anni ricchi di emozioni, trofei, assist e gol.

Dal 16 ottobre 2004 al 5 agosto 2021: Da Joan Laporta a Joan Laporta, da Rijkaard a Ronald Koeman passando per Guardiola, Luis Enrique e Valverde.

Dal essere il numero 30 guidato dal 5, Charles Puyol ad essere lui la guida, col 10 sulle spalle: Oltre le 778 partite, oltre i 672 gol, i 278 assist, il 70% di vittorie, i 35 titoli col club blaugrana (di cui 4 Champions League), gli 8 titoli di capocannoniere, i sei palloni d'oro.

Una carriera in rojo y azul, senza qualche spavento regalato dalle sirene inglesi, che lo volevano riunito a chi ha saputo trovargli una posizione strategica, quella del "falso nueve": Pep Guardiola.

Ed ora, cosa riserva il futuro di Messi? Innanzitutto tanta, forse troppa, delusione per un rinnovo sperato da tutti, trovato solo in linea teorica ma ostacolato dai tetti salariali spagnoli, che impediscono un rinnovo senza diverse partenze nella rosa del club catalano.

E le sirene inglesi? Quella porta che sembrava essere sempre aperta per lui sembra essersi chiusa paradossalmente pochissime ore prima della notizia del suo addio al Barça, con l'acquisto per 100 milioni di Jack Grealish, fortemente voluto da Guardiola che gli ha addirittura dato il 10 che fu di Aguero, da poche settimane proprio al Barça per voler giocare con Messi.

Ci sarebbe il Chelsea, che però marca a uomo Lukaku e sembra averlo finalmente convinto per il terzo capitolo del belga a Stanford Bridge.

E poi c'è il PSG, quel PSG dell'amico fraterno Neymar, dei connazionali Di Maria e Paredes, con i quali Messi ha appena vinto il suo primo trofeo con l'Albiceleste, quella Copa America tanto desiderata negli anni.


Grazie ai petroldollari riusciremo a vedere un attacco composto dai due ex-Barça e Kylian Mbappè? Lo sapremo nelle prossime settimane, per non azzardarci a dire nelle prossime ore..



Alessio Caruso


Comments


bottom of page