top of page

D.I.A.: CONFERMATO MAXI SEQUESTRO DI BENI AD UN IMPRENDITORE MESSINESE




Nella giornata dell’11 gennaio la Direzione Investigativa Antimafia ha effettuato un decreto di confisca, emesso dalla Corte di Appello messinese nei confronti di un imprenditore vicino agli ambienti mafiosi di Tortorici e della zona dei Nebrodi, operante nel settore della macellazione e della commercializzazione del pellame. L’operazione è stata diretta dalla D.I.A. e cooperata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, che ritiene l’imprenditore un soggetto socialmente pericoloso, indagato per truffa, abusivismo finanziario ed usura e condannato per delitto nel 2009.

Le attività d’investigazione della D.I.A. hanno avuto origine in seguito a delle incongruenze tra quanto dichiarato all’erario ed il reale stile di vita; sono stati oggetto del provvedimento ablativo il 50% di società, la quota pari al 20% del Fondo Consortile di un Consorzio, 17 immobili, 20 mezzi personali ed aziendali oltre a vari rapporti finanziari, per un totale di sette milioni di euro.

Comments


bottom of page