top of page

Inter-Porto, alla scoperta del prossimo avversario dei nerazzurri in Champions League

Inter-Porto sarà il terzo ottavo di finale che vedrà protagonista una squadra italiana dopo il Milan, vittorioso contro il Totthenam la scorsa settimana, e il Napoli, che invece martedì dovrà vedersela contro l'Eintracht Francoforte. La doppia sfida contro i lusitani si preannuncia molto equilibrata, con entrambe le squadre con molte possibilità di poter passare il turno. Tuttavia, la formazione di Simone Inzaghi, a scanso di equivoci la conosciamo abbastanza bene vedendola giocare in Serie A, discorso leggermente diverso per il Porto. Di seguito, dunque, il focus sul prossimo avversario dei nerazzurri in Champions League.



Squadra solida, molti giocatori interessanti: il focus sul Porto

Il Porto non è sicuramente una big europea del calibro di Manchester City, Real Madrid o PSG, ma non per questo la squadra allenata da Sérgio Conceicão non deve essere considerato un avversario facile da battere.

I lusitani sono una vera e propria bestia nera per le squadre italiane essendo che negli anni passati hanno eliminato dalla Champions League in ordine di tempo Roma nel 2019 agli ottavi, Juventus nel 2021 sempre agli ottavi e Milan ai gironi la passata stagione.


Il Porto è una squadra molto solida, vanta una grande fisicità ma anche una buona tecnica individuale da parte dei suoi interpreti. Conceicão, generalmente, schiera i suoi con un 4-4-2 o con un 4-3-3, in base alla tipologia di avversario da affrontare.

La squadra bianco-blu è attualmente al secondo posto in classifica del caampionato portoghese con 51 punti, a solo due lunghezze dalla capolista Benfica (53 punti ndr). La grande stagione del Porto vissuta fino a questo momento, lo testimoniano anche le 10 vittorie consecutive tra campionato e coppa, segnando in totale 22 gol e subendone soltanto 2.



Nel complesso, Taremi e compagni, nel campionato portoghese hanno realizzato 48 reti e ne hanno subite soltanto 12, vantando il miglior reparto arretrato del campionato insieme al Benfica. Proprio contro il Benfica è arrivata l'ultima sconfitta del Porto in questa stagione.

La squadra di Conceicão si presenta con un curriculum di assoluto rispetto a San Siro, dunque l'Inter dovrà prestare molta attenzione a questa squadra, senza rischiare di prendere la partita sottogamba come già accaduto parecchie volte in questa stagione.


I giocatori da tenere d'occhio

I grandi numeri del Porto sono merito di una squadra molto compatta con giovani di qualità ma anche dei senatori d'esperienza. Di seguito i giocatori da tenere d'occhio dei lusitani.


1) TAREMI (attaccante) - Prima punta di grande fisicità e qualità. Taremi in questa stagione è il vero trascinatore del Porto grazie ai suoi 11 gol in campionato e 5 in Champions League.

2) DIOGO COSTA (portiere) - Il portiere della formazione portoghese è un altro elemento importantissimo per Conceicão. Per Diogo Costa sono 14 i clean sheet stagionali.

3) PEPE (difensore) - Pepe, ex Real Madrid, è un vero osso duro. Difensore roccioso e spesso molto scorretto, bravo a fare innervosire i suoi avversari. Gli attaccanti nerazzurri dovranno stare molto attenti.


Pietro Inferrera

Comments


bottom of page