top of page

Messina, 3 gli uomini intervenuti sull’uomo che ha sferrato un pugno ad una donna avantieri



ad immobilizzarlo un Carabiniere in congedo, un collega di passaggio libero dal servizio e la guardia giurata di vigilanza all’ingresso dell’I.N.P.


Nel pomeriggio del 16 febbraio scorso, i Carabinieri della Compagnia Messina Centro hanno arrestato un clochard originario dell’hinterland milanese, già noto alle forze dell’ordine, per lesioni aggravate nei confronti di una donna di 49 anni.

Nella mattinata, l’uomo si trovava nei pressi degli uffici I.N.P.S. di via Garibaldi quando, senza alcuna apparente motivazione, sferrava un pugno in pieno volto ad una donna che si trovava occasionalmente di passaggio per poi darsi alla fuga. Alla scena assisteva un Carabiniere in congedo che si poneva prontamente all’inseguimento dell’aggressore, attirando l’attenzione di un altro collega di passaggio e libero dal servizio che, insieme alla guardia particolare giurata di vigilanza all’ingresso dell’I.N.P.S., intervenivano in aiuto riuscendo ad immobilizzare l’uomo.

I Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado sopraggiunti sul posto unitamente agli agenti della Polizia di Stato, hanno preso in custodia l’aggressore e, ascoltate le testimonianze delle persone presenti, hanno accertato che la vittima è rimasta coinvolta in un atto violento del tutto irrazionale. La donna, ricoverata al Policlinico di Messina con prognosi di 30 giorni, è stata sottoposta ad intervento chirurgico e l’uomo è stato arrestato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e per l’indagato vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.

bottom of page