top of page

Messina, Lo Giudice: "Fuori casa troviamo terreni in condizioni migliori"

Contro il Monopoli non sarà una vera e propria finale, ma poco ci manca. Il Messina, reduce dalla bella vittoria per 2-0 contro il Latina, è già mentalmente immersa nella prossima gara che si giocherà sabato 4 marzo alle 14:30 allo stadio San Filippo. I giallorossi nelle ultime due partite casalinghe hanno racimolato 1 solo punto, un fattore completamente ribaltato rispetto al girone di andata dove i giallorossi, quei pochi punti ottenuti, li avevano totalizzati solo in sfide casalinghe. Stando a quanto dichiarato dal ds Lo Giudice in settimana, la salvezza dei giallorossi passerà principalmente dai punti che la squadra sarà in grado di conquistare tra le mura amiche: "Per raggiungere la salvezza la squadra dovrà cercare di fare tanti punti in casa, ma se così non fosse l'organico è ben attrezzato per far bene ai play-out".



I giallorossi si avvicinano alla sfida contro il Monopoli con dei calciatori alle prese con qualche problema fisico. Balde non ha giocato contro il Latina e si valuterà se schierarlo dall'inizio nella prossima gara. In dubbio anche Ferrara a causa di un problema al piede che non gli ha consentito di allenarsi a pieno regime nell'ultimo periodo. Attenzione rivolta anche a Trasciani, quest'ultimo per alcune noie fisiche potrebbe rimanere ai box contro il Monopoli.


Lo Giudice: "Il Monopoli ha grandi valori tecnici ed economici"

Il ds del Messina, Lo Giudice, ha parlato ai microfoni di Rtp, facendo un quadro generale sulla prossima sfida che affronteranno i giallorossi. Di seguito le sue parole.


SUL FATTORE CAMPO: "Non voglio parlare del terreno di gioco così come degli infortunati. Non vogliamo lamentarci. Certo, avendo elementi con grandi qualità tecniche giocare in campi più curati come quelli che troviamo in trasferta è un fattore. Nonostante ciò in casa, nonostante il campo non sempre in ottime condizioni, ce la siamo sempre giocata".


SUL MONOPOLI: "È un avversario insidioso, anche se sono un po' attardati in classifica hanno grandi calciatori e possono ambire alla promozione. Negli ultimi anni si sono rinforzati molto anche economicamente, con l'entrata di un nuovo socio. Hanno fatto investimenti importanti come De Risio, Piccinni o Vassallo, senza dimenticare attaccanti del calibro di Fella e Santaniello".


SUL MESSINA: "È ovvio che anche se il Monopoli è un'ottima squadra dobbiamo pensare principalmente a noi. Una vittoria aprirebbe scenari importanti in ottica salvezza. Ad ogni modo una sconfitta non deve demoralizzarci, dobbiamo essere pronti a tutto, senza dimenticarci quanto di buono fatto fino a questo momento".


Pietro Inferrera

Foto: ACR Messina Facebook

Comments


bottom of page