top of page

ACR Messina, testa solo al campo: nel mirino la Virtus Francavilla


Dopo un lunghissimo stop, l'ACR Messina così come tutta la Lega Pro, ritornano in campo per la 23esima giornata di campionato. I peloritani affronteranno la Virtus Francavilla alla 'Nuovarredo Arena' domenica 23 gennaio alle ore 17:30. Si prospetta dunque una trasferta da prendere con le pinze contro una squadra tutt'altro che abbordabile.


-LA SQUADRA. ''Pensare solo al campo'', sarà sicuramente questa la frase mantra divulgata da Ezio Raciti ai suoi calciatori. Il momento è senz'altro complicato, confermando di fatto la stagione da incubo vissuta fin ora, i giallorossi però non devono dimenticare quanto di buono fatto nelle ultime due uscite del 2021: pareggio interno con il Catania e vittoria in extremis contro la Paganese. La sosta forzata del campionato avrà senz'altro dato modo al tecnico messinese di migliorare la forma fisica dei suoi calciatori, grazie alle frequenti doppie sedute di allenamento; questo periodo può essere definito come una seconda preparazione stagionale utile a solidificare anche il rapporto umano all'interno di una rosa costruita fin troppo in fretta la scorsa estate.

Per quanto riguarda la scelte relative alla formazione che scenderà in campo domenica, Raciti ha pochi dubbi: si va verso la conferma di Fusco tra i pali; Mikulic, Celic e Carillo agiranno sulla linea difensiva; a centrocampo l'assenza di Damian per squalifica costringerà il tecnico giallorosso a schierare Fofana da play, coadiuvato da Marginean e Simonetti, sugli esterni Rondinella a destra e probabilmente Fazzi a sinistra completeranno la linea mediana; Balde e Adorante in attacco completeranno il 3-5-2 anti Virtus-Francavilla.



-SOCIETA'. Negli ultimi giorni tengono banco le notizie relative al caos societario giallorosso, dopo l'apparente calma vissuta nel periodo natalizio, arriva l'addio (questa volta ufficiale ndr) di Lo Monaco. Come se non bastasse anche Argurio saluta il Messina lasciando una voragine nell'organigramma biancoscudato. Da tenere d'occhio la situazione legata agli altri componenti dello staff tecnico e societario, portati proprio da Lo Monaco. Al momento però non sembrano esserci all'orizzonte nuovi scossoni, tutti i componenti attualmente sono parte integrante del progetto.


-MERCATO. Né prima né dopo. Lo Monaco anche questa volta non ha fatto nulla per non fare infuriare i tifosi del Messina, lasciare la società in pieno calciomercato, con una rosa da correggere in molti settori ha senz'altro destato scalpore in tutto l'ambiente. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Sud, il presidente Sciotto potrebbe assumere una nuova figura dirigenziale che possa ricoprire sia il ruolo di direttore sportivo e direttore generale. Le operazioni in entrata dunque sono momentaneamente bloccate in attesa di capire i nuovi sviluppi societari.


-L'AVVERSARIO. La Virtus Francavilla è la cosiddetta squadra di categoria, attualmente i bianco-azzurri ricoprono la sesta posizione in classifica a 33 punti con 10 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte. L'obiettivo play-off è cosa più che concreta per i pugliesi allenati da Taurino Roberto. La rosa del Francavilla è molto esperta, l'elemento da tenere d'occhio è Maiorino Pasquale, centrocampista con 8 reti stagionali e miglior marcatore dei suoi, giocatore di qualità e sostanza per il 33enne ex Livorno tra le altre.


La parola dunque passa inevitabilmente al campo, i 90 minuti di domani sentenzieranno se il Messina sarà riuscito a tenere lontani tutti i problemi per continuare a lottare per una salvezza che con il giusto atteggiamento in campo non è poi così utopica.


Foto: Acr Messina Facebook




bottom of page