"fRANCHITTO" PRENOTA UN POSTO ALLA PRIMA
blog teleespazio messina 611
Cerca

Cinema: ai Nastri d'Argento vincono le donne


Questa edizione dei Nastri d'Argento è tutta al femminile. Film dell'anno "Miss Marx" di Susanna Nicchiarelli. Al film della regista siciliana ben cinque premi “Le Sorelle Macaluso” di Emma Dante (tra cui film, regia e produzione). A seguire, per la commedia, quattro nastri a “L'incredibile storia dell’Isola delle Rose” di Sydney Sibilia, tra cui quello andato ad Elio Germano.

I premi assegnati dal Sindacato Giornalisti Cinematografici sono stati consegnati ieri sera al MAXXI - Museo Nazionale delle arti del XXI secolo alla presenza, tra gli altri, di Laura Pausini, Stefano Bollani e Giuliano Sangiorgi.

A Pietro Castellitto con “I Predatori” va il premio come miglior regista esordiente (Massimo Popolizio è il miglior attore non protagonista) mentre Kim Rossi Stuart risulta essere il miglior attore drammatico per “Cosa sarà”.

Francesco Bruni con "Cosa sarà" si è aggiudicato il premio come miglior sceneggiatura scritta insieme a Kim Rossi Stuart. Teresa Saponangelo "Il buco in testa" di Antonio Capuano è risultata la miglior attrice. Premiate in ex aequo per la commedia: Miriam Leone ("L’amore a domicilio") e Valentina Lodovini ("10 giorni con Babbo Natale").

Nastro di Platino per Sophia Loren protagonista de “La vita davanti a sé” e meritato Nastro speciale a Renato Pozzetto protagonista del film di Pupi Avati, “Lei mi parla ancora”. Il nastro Europeo va a Colin Firth.

Per la musica sono stati premiati Laura Pausini per la miglior canzone originale “Io sì”; Stefano Bollani per la miglior colonna sonora “Carosello Carosone” e Giuliano Sangiorgi per il 'cameo dell'anno' è comparso infatti per la prima volta sullo schermo in “Tutti per 1 - 1 per tutti” di Giovanni Veronesi.

Molto cinema giovane tra i riconoscimenti: il Nastro per il miglior soggetto a Claudio Noce e Enrico Audenino per “Padrenostro”; il 'Premio Guglielmo Biraghi' per gli esordienti andato a Ludovica Francesconi “Sul più bello”, Alice Pagani “Non mi uccidere” e al trio di “EST – Dittatura last minute”: Jacopo Costantini, Matteo Gatta, Lodo Guenzi.

A Ginevra Francesconi per le due interpretazioni di “Genitori Vs Influencer” e “Regina” il 'Premio Graziella Bonacchi'. Giovane quest'anno anche il Premio Nastri d'Argento 'Persol-Personaggio dell'anno' che segnala “Morrison” di Federico Zampaglione la performance di Lorenzo Zurzolo.