"fRANCHITTO" PRENOTA UN POSTO ALLA PRIMA
blog teleespazio messina 611
Cerca

Gli attori si prendono la regia


Tantissimi gli attori e le attrici che stanno realizzando il loro film da dietro la macchina da presa. Ognuno di loro mette a frutto le conoscenze acquisite, ognuno ha la sua storia, il suo percorso.

L'elenco degli attori prestati alla regia è lungo: Jasmine Trinca con Marcel! con Alba Rohrwacher; Beppe Fiorello con Stranizza d'amuri; Ginevra Elkann con Te l'avevo detto (seconda regia); Claudio Amendola con I Cassamortari (terza regia) con Massimo Ghini e Gianmarco Tognazzi nel cast; Kim Rossi Stuart con Brado (terza regia); Michela Cescon con Occhi Blu con Valeria Golino; Elisabetta Pellini che firma uno degli episodi del collettivo Selfiemania con Milena Vukotic; Pilar Fogliati che prodotta da Giovanni Veronesi prepara con lui la storia di quattro trentenni; Eleonora Ivone con Ostaggi; infine Claudia Gerini che prepara il debutto con Tapis Roulant.

Abbiamo già parlato dell’inizio delle riprese a fine estate di Stranizza d'Amuri, il film di Beppe Fiorello sull'omofobia: "Ho aspettato molti anni prima di decidere, ho sempre avuto rispetto e timore per un mestiere così complicato, difficile e sono molto emozionato - ha dichiarato Beppe - soprattutto per la storia che ho deciso di raccontare. Da anni seguo con interesse un delitto accaduto in provincia di Catania alla fine degli anni '70 e per anni ho pensato che quella storia di un amore senza tempo, mai consumato e per sempre ricordato dovesse diventare un racconto. Mi sono affidato alla mia immaginazione per restituire al pubblico la memoria di quei due ragazzi che hanno pagato un prezzo troppo alto per essersi amati".

Eleonora Ivone in rampa di lancio con Ostaggi dice: "Non so se sarà il mio futuro, so che questo film lo volevo fare a tutti i costi, credevo così tanto a questa storia da non poterla delegare ad altri". Si tratta di una black comedy imprevedibile, comica ma realistica che arriva su Sky Cinema Prima Fila Premiere dal 15 maggio, tratto dall'omonima pièce teatrale di Angelo Longoni, il marito con cui ha scritto la sceneggiatura. I protagonisti sono Gianmarco Tognazzi, Vanessa Incontrada, Elena Cotta, Francesco Pannofino, Alessandro Haber, Jonis Bascir e lei stessa.

La storia è stata importante anche per Claudia Gerini: "Non sono mai stata tentata dalla regia - dice all'ANSA - ma sono cresciuta sui set, lavoro da quando avevo 15 anni, ho accumulato davvero tantissima esperienza, penso di essere matura per questo film molto particolare cui sto lavorando, un progetto in cui la protagonista, che sarò io stessa, vede gli altri attraverso un tablet. Così ho deciso: stavolta il salto lo faccio io. Ma non sarà una svolta, io amo moltissimo il mio lavoro di attrice e anche quello per me nuovo di produttrice. A portarmi dietro la macchina da presa è proprio questa storia, magari con qualcosa di più complesso come messa in scena non me la sarei sentita. Ci sono tanti altri colleghi al lavoro? Penso sia una casualità, ad accomunarci il coraggio!".